Ricetta abruzzese, i biscotti della tresca

Ricetta abruzzese, i biscotti della tresca

Sono prodotti semplici ed è possibile trovarli ovunque. Ma, si sa, anche le piccole cose possono scaldare il cuore come i biscotti di cui vi parleremo oggi. Sono i biscotti della tresca, una ricetta abruzzese senza burro né lievito. Proprio come una volta, al posto del comune lievito, questi dolcetti sono fatti con l’ammoniaca per dolci.

Per tradizione, venivano preparati in occasione della della trebbiatura (tresca sarebbe appunto trebbiatura). Erano una specie di pane dolce che tappava la fame do una lunga giornata di lavoro nei campi e venivano inzuppati nel vino di casa.

Farli è davvero semplicissimo. Iniziamo.

Ingredienti

  • 4 uova
  • 150 gr di zucchero di canna chiaro
  • 100 ml di latte
  • 50 ml di olio extravergine d’oliva
  • 500 gr di farina
  • 6-8 gr. di ammoniaca per dolci
  • scorza grattuggiata di un limone non trattato
  • 1 pizzico di cannella

Procedura

Lavora uova e zucchero con una impastatrice usando il gancio a foglia. Il mio consiglio è di versare prima i liquidi: il latte e l’olio. Poi è il momento degli aromi. Solitamente si usano cannella e buccia del limone. Non aver paura di abbondare con la scorza: rilascerà un delizioso profumo fresco.

Infine, aggiungi la farina e l’ammoniaca per dolci. Aziona l’impastatrice fino ad ottenere un composto morbido e omogeneo.

Accendi il forno e preriscaldalo a 200°. Nel frattempo prepara una teglia rivestita di carta forno. Forma dei mucchietti di impasto aiutandoti con due cucchiai e lasciando un po’ di spazio tra un mucchietto e l’altro. Di solito, con queste quantità, preferisco fare due teglie.

Ora che l’impasto è distribuito, spolvera i biscotti con un po’ di zucchero semolato: li aiuterà a crescere in cottura.

È il momento: inforna la teglia e resta a guardare per quindici minuti circa. Tienili d’occhio: puoi scegliere se lasciarli più chiari e morbidi o se ottenere una dorata lasciandoli pochi minuti in più: in questo caso, saranno più secchi ma comunque ottimi.

Estraete la teglia. Sentite questo odore di ammoniaca? Non preoccuparti. Svanirà in un baleno una volta raffreddati.

Piccolo trucco: dicono che per conservarli più a lungo basti conservarli in una latta. Mi piacerebbe confermarlo ma a casa mia non sono mai avanzati.

Francesca