Cappadocia Abruzzo: cosa fare e vedere nel borgo della Marsica

Cappadocia Abruzzo: cosa fare e vedere nel borgo della Marsica

Cappadocia Abruzzo è uno dei borghi più belli d’Italia. Si trova nella Marsica e rappresenta la porta naturale d’ingresso al Parco dei Monti Simbruini, immerso nella Valle del Liri. Il centro abitato con il maggior numero di abitanti più vicino al borgo è Avezzano, mentre la distanza dal capoluogo dell’Aquila è inferiore ai 70 km. Le primissime attestazioni storiche sull’esistenza del borgo risalgono al XII secolo. Cappadocia ha legato la sua storia a diverse importanti famiglie nobiliari, tra cui si annoverano gli stessi Orsini, le cui origini risalgono intorno al 300 d.C (in piena epoca imperiale). A seguire le informazioni più importanti sulle cose da fare e vedere durante un soggiorno di uno o più giorni in uno dei borghi più belli d’Italia.

Cosa vedere a Cappadocia Abruzzo

Le principali attrazioni da visitare del borgo Cappadocia Abruzzo sono le grotte. Tra queste, meritano una menzione particolare la Grotta Cola e la Grotta di Beatrice Cenci. La seconda è chiamata così in onore di una nobile romana uccisa alla fine del Cinquecento dopo essere stata condannata per l’omicidio del padre: è la grotta più famosa tra tutte quelle presenti nel borgo montano, poiché ospita un interessante sito archeologico che secondo gli storici risalirebbe alla preistoria. In prossimità delle caratteristiche grotte, i visitatori hanno l’opportunità di ammirare l’Ovidio di Verrecchie. Si tratta della più famosa cavità verticale del luogo, che si distingue dalle altre per le sue imponenti dimensioni (300 metri). Una curiosità: se si sceglie di organizzare la visita a Cappadocia durante la stagione invernale o per le prime settimane di primavera, l’Ovidio di Verrecchie sarà ancora più affascinante per la presenza di una cascata.

Un’altra tappa da aggiungere alla lista delle cose da vedere nel borgo abruzzese è il Museo delle tradizioni contadine. Si trova all’interno della frazione Verrecchie, nei pressi di Piazza del Monumento. Durante la visita del museo è possibile conoscere gli utensili e gli attrezzi utilizzati dai contadini del luogo, oltre a vedere un vero mulino ad acqua a ruota orizzontale. Da non perdere infine il Parco naturale dei Monti Simbruini, a due passi dal borgo. Al suo interno, il luogo di maggiore interesse è il Santuario della Santissima Trinità, costruito a un’altezza di quasi 1.400 metri presso il comune di Vallepietra. Se ci si reca qui in autunno o in inverno con l’auto, è importante sottolineare come la strada che dal centro di Vallepietra porta al Santuario rimane chiusa al traffico. La sua costruzione risalirebbe ai primi anni dell’undicesimo secolo, su volere di San Domenico di Sora.

Cosa fare al borgo di Cappadocia

I due eventi più importanti dell’anno si svolgono nello spazio di due giorni. Si comincia il 15 agosto con la processione in onore a Sant’Antonio e alla Madonna dell’Assunta. Il giorno seguente (16 agosto) da non perdere la processione dedicata alla memoria di San Rocco e la Madonna dell’Addolorata. In queste 48 ore il borgo si riempie di numerosi turisti e fedeli. Se non si riesce a conciliare il proprio calendario con le due processioni in programma a Ferragosto e il giorno successivo, gli altri due eventi degni di nota sono le manifestazioni che ogni anno si svolgono nel mese di novembre: la sagra della panuntella e la sagra della castagna, entrambe patrocinate dalla Pro Loco.

Cosa mangiare a Cappadocia Abruzzo

Uno dei piatti tipici da mangiare nel borgo Cappadocia in Abruzzo è la panuntella, una gustosa pizza che viene accompagnata con pancetta, salsicce e broccoletti scaldati prima in padella. Oltre alla panuntella, nei menu proposti dai ristoranti di Cappadocia figurano spesso carni ovine e formaggi prodotti dagli agricoltori locali. Tra i primi si segnalano poi gli spaghetti alla chitarra, conosciuti anche con il nome di maccheroni alla chitarra, che altro non sono se non la tipica pasta all’uovo della cucina abruzzese. Vengono conditi con ragù di carne, a scelta tra suino, manzo e agnello. Altri due piatti tipici della cucina abruzzese da gustare durante la visita al borgo di Cappadocia sono le sagne abruzzesi e le zuppe di legumi.

Sara