Macchine per lavorazione lamiera: cosa sono e quali tipologie esistono?

Macchine per lavorazione lamiera: cosa sono e quali tipologie esistono?

Le macchine per la lavorazione della lamiera sono dei macchinari industriali utilizzati per piegare il metallo. Tale piegatura risulta utile per produrre componenti di oggetti che utilizziamo quotidianamente, come ad esempio i rivestimenti delle automobili, elementi d’arredo e parti elettroniche.
Con il termine piegatura si intende la deformazione della lastra metallica, che in base alle proprietà del metallo stesso, potrà subire una flessione più meno accentuata. Non è possibile piegare qualsiasi tipo di lega metallica, visto che alcune non sono elastiche e al momento della piegatura tendono a spezzarsi. Difatti le macchine lavorazione lamiera possono essere utilizzate solo per piegare metalli plastici che permettono uno stiramento e rilassamento delle fibre.

Macchine lavorazione lamiera: come funzionano?

Le macchine per lamiera funzionano attraverso due elementi principali: punzone e matrice. A seconda del modello e del materiale che devono trattare, possono variare in termini di aspetto e forma, ma la funzionalità resta la medesima, attraverso il gioco effettuato da punzone e matrice si origina la piegatura. A tal proposito Evomach, azienda leader nella produzione di macchine lavorazione lamiera, offre una vasta gamma di prodotti.
Andando più nello specifico, il punzone è lo strumento attraverso cui la macchina incanala la forza per praticare la piega e la matrice funge semplicemente da stampo per la latta. Questi due pezzi lavorano in contemporanea e tutto ciò è possibile grazie a un sistema idraulico avviato da alcuni pistoncini sistemati all’interno delle macchine per lattoneria, che fanno muovere i componenti in simbiosi.
Le macchine per la lavorazione della lamiera sono formate anche da altre parti e queste sono: spalle, banco, registro posteriore e controllo numerico.

Macchine lavorazione lamiera: tipologie di piegatura

Non esistono solo diversi tipi e modelli di macchine, ma anche differenti tipi di piegatura. Ne esistono principalmente di tre generi e sono: piega in aria, coniatura e schiacciata.

  • Piega in aria: seguendo questa tecnica il punzone spinge sulla lamiera che poggia direttamente sulla matrice sottostante con forma a V. A seconda della forza che si imprime sul metallo si può avere un angolo più o meno accentuato. Questa è la modalità di piegatura più utilizzata, vista la semplicità operativa, ma è anche una delle più pericolose perché se non si posiziona il punzone nel punto giusto, ci può essere un rischioso ritorno elastico.
  • Coniatura: per adoperare questa tecnica si privilegia un tipo di lamiera molto sottile che posta tra punzone e matrice subisce una piegatura netta e rapida. L’angolatura che si pratica con tale processo è di 90° e nel caso in cui si volessero ottenere angolature differenti, ci si dovrà munire di strumenti particolari.
  • Schiacciata: è una tecnica di piegatura differente dalle precedenti perché opera in due fasi. La prima parte viene effettuata con la piega in aria che però non riesce a conferire un’angolatura maggiore di 40°. Quindi si riprende il metallo, lo si sottopone nuovamente al gioco della macchina per lamiera, e si pratica una piegatura più incisiva. Con questo processo si rendono rigidi i fogli di latta più sottili.

Macchine lavorazione lamiera: tipologie di macchine

Come abbiamo anticipato all’inizio della considerazione, a seconda del risultato che si vuole ottenere e del tipo di metallo che si intende lavorare, esistono diversi tipi di macchine e queste sono: le piegatrici meccaniche, le piegatrici idrauliche RG, le piegatrici idrauliche sincronizzate e le piegatrici elettriche.
In passato le più diffuse erano le macchine per la lavorazione della lamiera di tipo meccanico, ma poi a causa dell’impossibilità di spegnimento manuale del macchinario, si è preferito prediligere le piegatrici idrauliche sincronizzate, che sono in effetti i macchinari al momento più diffusi. Anche se l’ultimo ritrovato in termini di innovazione sono le macchine per lamiera elettriche che non solo permettono di ottenere un lavoro molto preciso, ma portano un grande risparmio all’azienda e hanno un basso impatto ecologico. Quindi forse non il più economico ma il più vantaggioso sul lungo termine.

Sara