Lavoro: quali sono le figure più richieste in Abruzzo nel 2022?

Lavoro: quali sono le figure più richieste in Abruzzo nel 2022?

Cercare lavoro è una sfida che entusiasma e spaventa allo stesso tempo. Di certo non mancano le buone occasioni, ma a volte è necessario trovarsi nel posto giusto al momento giusto per riuscire a coglierle al volo. Altrettanto utile è conoscere l’andamento del mercato sia in generale, sia soprattutto a livello regionale e locale: ad esempio, quali sono le figure più ricercate dalle aziende abruzzesi nel 2022?

Proviamo a delineare insieme il quadro della situazione attuale.

Turismo, commercio e pulizie

Gli annunci di lavoro – specialmente quelli pubblicati sui maggiori portali online – parlano chiaro: durante il primo semestre del 2022, le figure più richieste in Abruzzo appartengono a tre macro-settori, ovvero turismo, commercio e pulizie.

Nel dettaglio, l’interesse dei recruiter si concentra su: personale di alberghi e bed and breakfast, cassieri e addetti alle vendite, addetti non specializzati ai servizi di pulizia. A seguire troviamo le principali figure del mondo della ristorazione: dai cuochi ai camerieri, fino ai sommelier. E ancora: addetti alla segreteria e impiegati amministrativi, conduttori di autoveicoli e addetti al carico e allo scarico di merci.

Operai e artigiani specializzati

Il secondo blocco di assunzioni è quello degli operai e degli artigiani specializzati, in particolare per settori come edilizia e costruzioni, montaggio e manutenzione di autoveicoli, industria, ecc.. Le stesse aziende, comunque, sono spesso alla ricerca anche di laureati, provenienti soprattutto dall’area finanziaria e dal marketing.

Medici, infermieri e OSS

Dal 2020 ad oggi abbiamo assistito ad un’effettiva impennata in campo medico-sanitario, con un aumento delle ricerche di laureati (medici generici e specialisti, infermieri) e di operatori socio-sanitari per strutture di vario tipo.

Cliniche private e comunità-alloggio per anziani offrono attualmente le maggiori opportunità di inserimento ai lavoratori di questo settore. Gli annunci sono indirizzati tanto a chi ricerca un posto da dipendente, quanto ai liberi professionisti che desiderano affiancare altre collaborazioni all’attività svolta in studio.

Libera professione e nuovi settori

Non solo medici e personale sanitario: nel mondo della libera professione, la ricerca si estende parimenti alle figure specializzate in ambito informatico (programmatori, esperti di sicurezza informatica), in ingegneria (soprattutto civile) e nel marketing.

Ai primi posti per numero di annunci vi sono: sales manager (richiesti, in particolar modo, nel ramo della GDO) e data scientist. Crescono, inoltre, le opportunità di lavoro da remoto, specialmente nei settori meno convenzionali, vedi l’e-commerce.

Si tratta, il più delle volte, di figure professionali sviluppatesi solo negli ultimi anni, per le quali il lavoro freelance costituisce la maggiore fonte di reddito. Per chi volesse accedere a questi ambiti, il possesso della Partita IVA è da considerarsi un requisito imprescindibile. Fondamentale, inoltre, è individuare il Codice ATECO adatto che rifletta sia il ruolo ricoperto che le prestazioni offerte alla propria clientela: un aspetto che andrebbe sempre valutato con cura, preferibilmente insieme ad un consulente, specie in caso di attività non ancora regolamentate.

Alberto