Come imparare a disegnare manga in pochi passaggi

Come imparare a disegnare manga in pochi passaggi

Se l’interrogativo più frequente che ti tormenta è come disegnare un manga ma non sai da dove cominciare, allora non demordere. Esistono pochi passaggi indispensabili con i quali la realizzazione della bozza può rivelarsi più semplice del previsto. Il primo passaggio è quello di definire in maniera corretta la terminologia, non si comincia mai senza studiare la base: con il termine giapponese Manga si definiscono tutti i fumetti, indipendentemente dalla loro natura, dal genere o dal paese di provenienza. Con il termine Mangaka, invece, si indicano i disegnatori dei manga, anche se in realtà è un errore tutto occidentale. Il termine Mangaka, infatti, indica l’autore di fumetti, colui cioè che realizza la storia e i disegni, supportato da un gruppo di assistenti a cui vengono affidati i compiti relativi la colorazione.

Gli strumenti per imparare a disegnare manga

Disegnare manga è sicuramente un’attività stimolante e creativa ma il talento senza i giusti strumenti non arriva lontano. Per poter imparare a disegnare manga è importante ricorrere ai giusti attrezzi, quali:

  • la matita e la gomma: in questo caso bisogna avvalersi di doppio strumento, una matita dura e una morbida. Questo perché la bozza richiede un tratto leggero che permetta alle modifiche di non pregiudicare il risultato finale, mentre quella dal tratto morbido, come una matita B, è utile per ripassare il definitivo. La gomma è invece quello strumento da tenere sempre pulito per scongiurare potenziali aloni, per sfumare è consigliata la gomma pane.
  • Il portamine: anche le mine, come le matite, hanno un tratto diverso a seconda della tipologia e supportano la mano nella realizzazione di disegni di piccola dimensione. Per tale ragione per disegnare manga è importante munirsi di un portamine fornito e ordinato.
  • I fogli: sebbene i fogli rientrino in quegli strumenti potenzialmente facili e intuitivi nell’acquisto, tanto da lasciar intuire vada bene qualunque superficie, è importante saperli scegliere con cura. Ci sono fogli bianchi per gli schizzi e fogli bianchi per i definitivi.
  • La china: in tutti i tutorial manga è presente la china come strumento essenziale. L’inchiostro è infatti ciò che caratterizza questa forma d’arte rispetto a tutte le altre. La china in commercio si distingue per tipologia, intensità, asciugatura e durata nel tempo.
  • Il pennino: ovviamente non si può acquistare la china ed essere privi di pennino. Quelli utilizzati per disegnare manga sono quei pennini capaci di cambiare il tratto a seconda della pressione.

Pratica e corsi online: come iniziare a disegnare manga

Una volta compresa la natura di questa straordinaria pratica e gli strumenti necessari per la realizzazione dei fumetti, è il momento di cominciare. La pratica è sicuramente indispensabile nell’ottica di una crescita artistica e professionale. Per poter disegnare un manga è utile affidarsi anche ai numerosi tutorial manga disponibili in rete. Lucca Manga School offre infatti un tutorial gratuito su come disegnare un manga. Si tratta di un’opportunità online per avvicinarsi alla disciplina e mettersi in gioco da subito senza dovere necessariamente investire in un corso. L’opportunità è disponibile da subito e per poter cominciare basta armarsi di connessione internet e buona volontà. Si tratta di un mini-corso diviso in 8 manga tutorial e destinato alla costruzione dei personaggi. Seguendo questi passaggi forniti da Caterina Rocchi è possibile creare da subito i primi personaggi e avere una panoramica chiara e completa sulla disciplina. Al termine del manga tutorial non si diventerà Mangaka ma si potrà contare su una maggiore dimestichezza con gli strumenti e una buona preparazione iniziale.

Sara