Come raggiungere l’isola d’Elba

L’isola d’Elba si trova di fronte alle coste della Toscana, a breve distanza dal porto di Piombino. Raggiungerla è molto semplice, grazie a diverse rotte lungo cui un veloce servizio di traghetti è attivo per tutto l’arco dell’anno. Volendo si può arrivare all’Elba anche in aereo, ma molti turisti tendono a prediligere il traghetto, perché a conti fatti meno costoso e più pratico: consente di portare con sé la propria automobile, o anche il camper, per poi spostarsi sull’isola come meglio si desidera.

Da Piombino a…

Dal porto di Piombino partono traghetti per Portoferraio, Rio Marina e Cavo. La scelta della corsa migliore dipende dal tipo di vacanza che si desidera fare, da dove si intende soggiornare, ma si fa anche considerando il tempo di percorrenza del traghetto per l’Elba varia dal porto di partenza. Stiamo comunque parlando di un trasbordo che dura al massimo un’ora; in ogni caso c’è chi non ama viaggiare per mare, chi ha figli piccoli o chi porta in vacanza anche gli animali di casa, cosa che costringe a scegliere il trasbordo più breve in assoluto. Stiamo parlando del viaggio tra Piombino e Cavo, che dura circa 30 minuti.

Raggiungere Piombino

L’isola d’Elba è popolata per tutto l’arco dell’anno. Durante il periodo estivo arrivano qui tantissimi turisti, ma sono numerosi anche gli abitanti in pianta stabile, che spesso lavorano proprio sulla penisola italiana. Per questo motivo il porto di Piombino è perfettamente collegato all’autostrada e alle principali strade costiere toscane. Si può raggiungere il porto dalla superstrada Aurelia, collegata alla superstrada che da Livorno va fino a Grosseto. L’uscita ideale è quella per Venturina; si seguono poi le indicazioni per Piombino e per il porto, molto ben segnalato. Volendo si può raggiungere la cittadina direttamente in treno; la stazione è poco distante dal porto, cosa che permette di raggiungere il traghetto comodamente a piedi.

Le prenotazioni

I traghetti effettuano continue corse durante l’intera giornata. Per chi desidera approfittare di un posto ponte si tratta di una estrema comodità: si può acquistare un biglietti all’arrivo al porto, senza rischiare di dover attendere troppo tempo per trovare un traghetto con posti ponte liberi. Viaggiando invece in macchina, in moto o in camper è sempre consigliabile prenotare. Prima di tutto perché così si ha la certezza di poter organizzare al meglio il viaggio, senza dover attendere in porto troppo a lungo. Inoltre in alcuni periodi dell’anno i traghetti per l’Elba sono super affollati: avere già il biglietto è in questi periodi un obbligo. Viaggiando in inverno le cose si fanno più semplici, mentre nel periodo che va da maggio a settembre il traffico può essere maggiore.

Spostarsi all’Elba

Molti preferiscono il traghetto proprio perché consente di portare la propria automobile sull’isola. La circolazione per i turisti è libera per tutto l’arco dell’anno e i mezzi pubblici sono presenti, ma non consentono di raggiungere tutte le località dell’Elba. Se poi si intende visitare una qualche spiaggia particolare, allora avere l’automobile è praticamente necessario. Certo, si può sempre noleggiare un’auto all’Elba, ma stiamo parlando di un costo che potrebbe essere molto elevato, oltre al fatto che non si ha la garanzia di una costante disponibilità di vetture.

Alberto