Consigli utili per conoscere i borghi più belli d’Italia

Consigli utili per conoscere i borghi più belli d’Italia

Consigli per visitare Alberobello

In Italia sono presenti moltissimi borghi da poter visitare, tutti alquanto famosi per la loro bellezza. In particolar modo, se si desidera visitare un borgo alquanto popolare sia tra i turisti che tra gli stessi cittadini, è possibile visitare il borgo di Alberobello. Questo fantastico luogo è presente in Puglia e non è necessario molto tempo per poterlo esplorare interamente, ma è necessario avere determinate informazioni al fine di facilitare la propria visita a tutte le tappe che interessano, così da guadagnare ulteriore tempo. Innanzitutto, se si vuole visitare Alberobello è necessario visitare i Trulli siamesi, noti anche come le più antiche costruzioni presenti nel luogo.

Qui è anche possibile riscoprire la grande storia d’amore tra Francesca e Paolo, tutt’ora nota e raccontata con grande scalpore. Se invece si è maggiormente interessati a dei luoghi di carattere monumentale e storico, allora si deve assolutamente visitare la Casa Pezzolla: questo è un museo creato dallo stesso Giacomo Pezzolla nel corso del Settecento. Questo importante personaggio fu un medico e le sue stesse collezioni espongono tutto il suo lavoro e degli avvenimenti importanti. Se si è interessati al museo, è anche importante riconoscere come la stessa architettura del museo sia interessante: la stessa pianta infatti è caratterizzata da una serie di trulli che comunicano.

Il museo dell’Olio

Se si è ulteriormente interessati a dei monumenti storici e riguardanti la storia della Puglia, è assolutamente consigliata una visita al Museo dell’Olio. Quest’ultimo consente di spiegare tutte le qualità dell’olio prodotto in Puglia così come le tecniche con le quali viene prodotto. Quest’olio è infatti noto per essere particolarmente pregiato e di lusso per la sua elevata qualità. All’interno del museo sono inoltre presenti degli strumenti precedentemente utilizzati per la molitura tradizionale e per la spremitura dell’oliva.

La casa dell’Amore

Qualora si sia maggiormente interessati a delle costruzioni e all’architettura, è importante visitare la Casa d’amore, la quale venne costruita da un muratore con il cotto con malta per volere di Francesco D’Amore. Questa particolare tecnica di costruzione comprendeva l’utilizzo di pietre a secco, e oggi rimane un importante elemento nella storia pugliese. Inoltre, si consiglia di visitare questo luogo quando è già sera grazie alla splendida illuminazione fornita dai trulli e alle varie passeggiate tranquille che si possono fare, soprattutto sotto il chiaro di luna.

I centri storici del Nord

Se si è più interessati a visitare il Nord della località di Alberobello, allora è possibile recarsi ai numerosi centri storici presenti. Uno tra i più vicini è quello di Noci, particolarmente famoso per le sue gnostre: infatti contiene molti vicoli ciechi e delle stradine che lo rendono unico. Queste gnostre vengono spesso allestite al fine di donare un’atmosfera ancor più festiva, soprattutto nel corso dell’estate. Se si intende procedere ulteriormente a Nord, ci si può recare a Putignano, soprattutto presso il centro storico che ha un’architettura molto simile alle città medievali per la sua forma circolare. Questa città in precedenza era caratterizzata da delle possenti mura ciclopiche, proprio al fine di proteggersi dalle incursioni da parte dei saraceni.

Per questo venne fatta costruire un’ulteriore cinta muraria, e vennero anche importate le reliquie di S. Stefano, al fine di evitare che potessero cadere nelle mani del nemico. Infine, se si raggiunge la località di Castellana Grotte è possibile visitare per l’appunto le splendide grotte presenti, soprattutto se si è degli amanti della natura. Molte persone sostano per svariati giorni ad Alberobello, e per questo motivo si necessita di un bed and breakfast di Alberobello. E’ possibile trovarne svariati al seguente link: https://lacascata.net/bb-alberobello-scegli-bb-la-cascata/.

Alberto